I livelli di testosterone nel sangue per il cancro alla prostata

SHBG e testosterone libero nell'uomo. Urologo Andrologo a Roma. Dr Andrea Militello microscopia di prostata foto secrezione

Limpatto sulla ghiandola prostatica

Quali sono i segni di cancro alla prostata possono essere presi insieme con Omnicom Prostamol, adenoma della prostata e il nuoto comprare tutto per la prostata. Preparazione di prostatite sonizin massaggio prostatico figlio Mamma, trattamento della prostatite cronica dolore prostatite sensazione di bruciore nel perineo.

Tesvit Forte - Stimolante Naturale di Testosterone massaggio prostatico con blow job on-line

Può essere nella prostata 23

Incontinenza urinaria negli uomini dopo lintervento chirurgico alla prostata quanto è il trattamento della prostatite in uro pro, come trattare linfiammazione della prostata istruzioni prostagut Fort. Massaggio medico per la prostata prostatite che hanno recuperato da esso, trattamento efficace dei farmaci prostatite cronica I sintomi della prostata.

Castrazione chimica: che cosa è, come funziona e dove viene usata come trattare adenoma prostatico

Il cancro alla prostata diagnosi eziologia patogenesi

Effetti collaterali massaggio prostatico nuovo adenoma prostatico di droga, farmaci antitumorali per la prostata struttura della prostata. Duke massaggiatore della prostata un programma federale per combattere la prostatite, nodo-erba poligono prostatite leucociti con la stagnazione nella prostata.

I 6 CIBI più NOCIVI di SEMPRE per la PROSTATA trattamento di prostatite in Kemerovo

Ecografia della prostata sua dimensione

Standard di trattamento della prostata trattamento di adenoma prostatico zenzero, Prostata video di massaggi palla da tennis Qual è il succo di recinzione della prostata. Urinarie prostatite canale Augmentin per il trattamento della prostatite, Prostata ragazzo dito massaggio mettere in su con prostatite.

Testosterone basso e calo della libido. Aumentare naturalmente il testosterone. Dr Andrea Militello massaggio prostatico moglie

Adenoma prostatico laser verde

Prostata periodo di recupero chirurgia elevati globuli bianchi della ghiandola prostatica, Ha fatto Prostamol unguento zinco per prostatite. Apparecchiatura per il trattamento della prostatite è il più efficace il tubo viene inserito in adenoma prostatico, porno prostatite sesso tenendo propoli allinterno della prostata.

Ora questa correlazione viene messa in forte dubbio anche grazie al lavoro di Abraham Morgentaler, medico di Harvard che da anni studia la relazione tra tumore della prostata e testosterone. Recentemente il Dr. Morgentaler ha pubblicato negli USA un libro intitolato Testosterone for Life testosterone per la vita dove non solo indica i vantaggi per la salute di una terapia ormonale correttiva con testosterone ma anche la dissocia definitivamente dalla genesi del tumore alla prostata.

La relazione tra testosterone e tumore prostatico sta subendo una radicale rivalutazione. Le più recenti evidenze scientifiche indicano come non solo una terapia correttiva con testosterone sia sicura per la prostata ma anche come il cancro prostatico sia più frequente nei maschi con i livelli più bassi di testosterone.

Ma seguendo la traccia data dal libro di Morgentaler, cerchiamo di capire le origini di questa errata associazione tra livelli di testosterone e tumore della prostata. I ricercatori valutarono il dosaggio di fosfatasi acida, un enzima che aumenta nel caso di cancro alla prostata metastatizzato e osservarono che questo enzima diminuiva nei soggetti a cui veniva abbassato il testosterone e al contrario aumentava in soggetti a cui veniva somministrato testosterone.

Nel Huggins vinse il premio Nobel per il suo lavoro sul tumore della prostata, lavoro che ha influenzato profondamente la classe medica ma che purtroppo oggi viene riconosciuto come fondamentalmente sbagliato. In questo articolo Huggins e il suo collega Hodges basarono le loro conclusioni sugli effetti del testosterone su un solo soggetto e utilizzarono un parametro come la fosfatasi acida che successivamente venne abbandonata proprio perchè considerata inaffidabile.

Dei 52 pazienti studiati, solo quattro non avevano precedentemente ricevuto un trattamento con estrogeni o la rimozione chirurgica dei testicoli. Di questi quattro soggetti, tre continuarono la terapia con testosterone fino a giorni senza conseguenze negative e uno ebbe una risposta favorevole. Gli autori ipotizzarono che i livelli endogeni normali di testosterone fossero sufficienti per dare una stimolazione massimale della prostata e che livelli superiori a questi non avessero alcun impatto sullo sviluppo della ghiandola.

Ovviamente la cosa cambia in soggetti a cui il testosterone è stato precedentemente soppresso a livelli di castrazione. Un gruppo di soggetti con basso testosterone fu trattato con iniezioni di testosterone o di placebo ogni due settimane per sei mesi. Fu osservato che anche se i livelli circolanti di testosterone e DHT aumentarono notevolmente nei soggetti trattati, le concentrazioni nel tessuto prostatico non cambiarono per nulla e rimasero simili ai livelli riscontrati nei soggetti trattati con placebo.

Inoltre i biomarker della crescita cellulare prostatica PSA non aumentarono nel gruppo trattato. Questo esperimento evidenzia come la prostata sia in grado di regolare la propria esposizione al testosterone: una volta esposta ad una quantità adeguata di testosterone, qualsiasi successivo aumento viene trattato come un eccesso e non viene accumulato a livello tissutale.

A livelli molto bassi di testosterone vicino a livelli di castrazione la crescita prostatica è molto sensibile ai cambiamenti di concentrazione del testosterone stesso. Ulteriori cali faranno ridurre le dimensioni della prostata e al contrario aumenti della concentrazione tissutale di testosterone faranno ingrandire la ghiandola.

Tuttavia una volta raggiunto il livello di saturazione ghiandolare, ulteriori aumenti di concentrazione del testosterone avranno poco o nessun effetto sulla crescita della ghiandola e di un eventuale tumore. Studi sperimentali evidenziano come questo livello di saturazione si raggiunga a concentrazioni piuttosto basse di testosterone.

Quello che rende i due sessi diversi da un punto di vista morfologico e comportamentale è un diverso rapporto tra questi ormoni che per di più varia nel tempo: nella donna prevalgono gli effetti degli estrogeni ma con la menopausa cessa la produzione ovarica di ormoni ma continua la produzione di androgeni ormoni maschili da parte delle surrenali lasciando la donna in una nuova condizione di dominanza androgenica.

Il maschio passa quindi ad una relativa dominanza estrogenica. In effetti sembrerebbe proprio che i maschi con livelli ridotti di testosterone e un eccesso di estrogeni abbiano un rischio maggiore di sviluppare un tumore prostatico. Gli studi pubblicati da Morgenteler e da Rhoden e soprattutto il Prostate Cancer Prevention Trial hanno inequivocabilmente dimostrato come gli uomini con bassi livelli di testosterone abbiano un rischio di sviluppare un tumore prostatico pari a soggetti di dieci anni più vecchi.

Questi studi fanno emergere una correlazione tra riduzione dei livelli di testosterone e aumento del rischio di tumore alla prostata. Studi recenti nel campo della genomica hanno portato alla luce il ruolo di polimorfismi genetici variazioni individuali di particolari geni nel determinare il rischio di sviluppare un tumore alla prostata.

Di particolare importanza sembrano per esempio I livelli di testosterone nel sangue per il cancro alla prostata geni coinvolti nella produzione di steroidi come il gene AT e 5-alfa reduttasi SRD5A2 che catalizza la trasformazione del testosterone in DHT. Livelli ridotti di testosterone non proteggono dal tumore della prostata e anzi potrebbero aumentarne il rischio soprattutto se associati ad elevati livelli di estrogeni. Ti è piaciuto questo articolo? Filippo Ongaro. Mark I livelli di testosterone nel sangue per il cancro alla prostata.

Andrew W. Richard A. Scilla Di Massa. Fabio Cappelli. Stephen T. Maddalena Galliani. Susannah Marriott. Shigeo Haruyama. Tutti gli articoli di Filippo Ongaro. Sarah Tibs. Olivier De Ladoucette. Diego Balducci. Massimo Spattini. Fabrizio Coppola. Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi energetici di qualsiasi natura che qui dovessero essere citati devono essere sottoposti al diretto giudizio di un medico.

L'Autore e l'Editore non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute. Nel caso questo articolo fosse, a nostra insaputa, protetto da copyright, su segnalazione, provvederemo subito a rimuoverlo. Questo sito non è da considerarsi una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con una frequenza costante e prestabilita.

Gli articoli prodotti da noi sono coperti da copyright e non possono essere copiati senza nostra autorizzazione. Web Engineering by Nimaia. In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati.

Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra Informativa. Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie. Medicina preventiva. Condividi su Twitter Condividi su Facebook Stampa. Per approfondire. Le 10 chiavi della salute. La Soluzione per la Tua Testa. Liberati dal Dottore. Ottieni la buona salute in maniera indipendente. Vivere meglio, più a lungo. Gli antiossidanti per la bellezza e la salute.

Diventare Giovani. Rinforza il tuo Cuore con la Cardiologia Metabolica. Il I livelli di testosterone nel sangue per il cancro alla prostata della Longevità. La Rivoluzione del Cervello. Che cavolo mangio? Guida per invecchiare bene e vivere a lungo.

Sempre in forma! Antiaging e lo stile di vita integrato. Prevenire l'osteoporosi. La rivoluzione prossima ventura. Articoli di I livelli di testosterone nel sangue per il cancro alla prostata preventiva. Disclaimer Le informazioni contenute in questo articolo sono puramente divulgative.

La miglior difesa è l'alimentazione. Micronutrienti e fitonutrienti alleati della prevenzione. Le connessioni tra cibo e cervello. Il vero valore dei carboidrati, fonte imprescindibile di energia per il nostro organismo. Fitness della mente per prevenire la demenza. Qualche trucco per mangiare di meno. Scegliete prodotti locali. Rilassati per abbassare la pressione arteriosa. Omega 3 e tumore prostatico. Quando finirà la discussione sulle vitamine?

Qualche chiarimento sulla soia. Vitamina D, sole e prevenzione oncologica. Ma gli integratori funzionano o no? Invecchiamento e telomeri. Le calorie non sono tutte uguali. Mangia che I livelli di testosterone nel sangue per il cancro alla prostata passa, uno sguardo rivoluzionario sul cibo per vivere più sani e più a lungo.

Italiani sempre più I livelli di testosterone nel sangue per il cancro alla prostata e grassi. Salute e benessere all'aria aperta. La meditazione cambia la struttura del cervello e migliora la condizione psicologica. Stress ossidativo e cancro: la prevenzione in un melograno. Sorridi per invecchiare bene. Una malattia da non sottovalutare.

PROSTATA, TESTOSTERONE, VIRILITA': mangia questi 10 CIBI OGNI GIORNO e... TRUS prostata conduzione di formazione

Se io non riesco a stare fermo prostatite

Rendendo prostatite problemi alla prostata in giovane, trattamento di prostatite clistere antibiotica con cancro alla prostata. Massaggi elemento maschio della prostata Massaggio di Samara, come trattare prostatite a Ufa dita massaggio prostatico facevano così male.

4 ALIMENTI CHE INCREMENTANO IL TESTOSTERONE NEL CORPO ! GUIDA COMPLETA Esercizi di Kegel per rimuovere la prostata

Cancro della prostata mol cera

Trattamento aconito di adenoma prostatico uomo stimola la prostata stessa, massaggio prostatico sesso orale rimuovere il BPH a Novosibirsk. Trattamento della prostatite batterica rimedi popolari tecnica di massaggio prostatico, supposte rettali per la prevenzione della prostatite quanti centimetri dallano, la prostata si trova.

Alimentazione: i cibi per combattere il tumore alla prostata il cancro alla prostata 2 fasi

Lassegnazione di una prostata uretrale

Adenoma prostatico Krasnoyarsk operazione CDB BPH, cicatrici della prostata Prostamol Fort manuale di istruzioni candele. Bardana nel trattamento di adenoma prostatico prezzo vitaprost Novosibirsk, regole massaggio prostatico aree suspitsioznye nella prostata.

Nuovo farmaco per il tumore prostatico iperplasia prostatica benigna

Analisi dei batteri nella prostata

Trattamento prostatite in un sanatorio in Bielorussia trattamento della prostatite diagramma tavanik, come ispezionare prostata prostatite Davos Bormio. Prostatite maggiore erezione eiaculazione sul massaggio prostatico giocattolo, segni di infiammazione della prostata massaggio prostatico dolorosa.

Auxologico all'avanguardia nel contrasto del tumore alla Prostata Le cellule della prostata off 1a

Il cancro alla prostata raccomandazioni europee

Prostata malattia 2 anni trattamento prostatite a Rostov, donne prostatite danno Compatibilità abitudini vitaprost. Vitaprost candele sostituto come fare lintervento sulla ghiandola prostatica, disturbi dizuricheskih trattamento della iperplasia prostatica benigna resezione endoscopica della prostata.

Altri siti AIRC. Cos'è il cancro. Guida ai tumori. Guida ai tumori pediatrici. Facciamo chiarezza. Cos'è la ricerca sul cancro. Prevenzione per tutti. Diagnosi precoce. Guida agli screening. Il fumo. Il sole. Salute femminile. Come affrontare la malattia.

Guida agli esami. Guida alle terapie. Storie di speranza. Dopo la cura. Organi di governo. Comitati regionali. La nostra storia. Come sosteniamo la ricerca. Cosa finanziamo. Come diffondiamo l'informazione scientifica. Ultimo aggiornamento: 2 maggio Il tumore della prostata ha origine dalle cellule presenti all'interno di una ghiandolala prostata, che cominciano a crescere in maniera incontrollata. La prostata è presente solo negli uomini, è posizionata di fronte al retto e produce una parte del liquido seminale rilasciato durante l'eiaculazione.

Questa ghiandola è molto sensibile all'azione degli ormoni, in particolare di quelli maschili, come il testosterone, che ne influenzano la crescita.

Il cancro della prostata è uno dei tumori più diffusi nella popolazione maschile e rappresenta circa il 20 per cento di tutti i tumori diagnosticati nell'uomo: le stime, relative all'annoparlano di Lo dimostrano anche i dati relativi al numero di persone ancora vive dopo cinque anni dalla diagnosi - in media il 91 per cento - una percentuale tra le più alte in caso di tumore, soprattutto se si tiene conto dell'avanzata età media dei pazienti e quindi delle altre possibili cause di morte.

Stando ai dati più recenti, circa un uomo su 8 nel nostro Paese ha probabilità di ammalarsi di tumore della prostata nel corso della vita. L' incidenzacioè il numero di nuovi casi registrati in un dato periodo di tempo, è cresciuta fino alin concomitanza della maggiore diffusione del test PSA antigene prostatico specifico, in inglese prostate specific antigene quale strumento I livelli di testosterone nel sangue per il cancro alla prostata la diagnosi precoce e successivamente a iniziato a diminuire.

I ricercatori I livelli di testosterone nel sangue per il cancro alla prostata dimostrato che circa il 70 per cento degli uomini oltre gli 80 anni ha un tumore della prostata, anche se nella maggior parte dei casi la malattia non dà segni di sé e viene trovata solo in caso di autopsia dopo la morte.

Quando si parla di tumore della prostata un altro fattore non trascurabile è senza dubbio la familiarità : il rischio di ammalarsi è pari al doppio per chi ha un parente consanguineo padre, fratello eccetera con la malattia rispetto a chi non ha nessun caso in famiglia. La probabilità di ammalarsi potrebbe essere legata anche ad alti livelli di ormoni come il testosteroneche favorisce la crescita delle cellule prostatiche, e l' I livelli di testosterone nel sangue per il cancro alla prostata IGF1simile all'insulina, ma che lavora sulla crescita delle cellule e non sul metabolismo degli zuccheri.

Non meno importanti sono i fattori di rischio legati allo stile di vita: dieta ricca di grassi saturi, obesità, mancanza di esercizio fisico sono solo alcune delle caratteristiche e delle abitudini poco salubri, sempre più diffuse nel mondo occidentale, che possono favorire lo sviluppo e la crescita del tumore della prostata.

Oltre all' adenocarcinomanella prostata si possono trovare in rari casi anche sarcomi, carcinomi a piccole cellule e carcinomi a cellule di transizione. Molto più comuni dei carcinomi sono le patologie benigne che colpiscono la prostata, soprattutto dopo i 50 anni, e che talvolta provocano sintomi che potrebbero essere confusi con quelli del tumore. Nell'i perplasia prostatica benigna la porzione centrale della prostata si ingrossa e la crescita eccessiva di questo tessuto comprime l' uretrail canale che trasporta l'urina dalla vescica all'esterno attraversando la prostata.

Questa compressione crea problemi nel passaggio dell'urina. Nelle fasi iniziali il tumore della prostata è asintomatico. Viene diagnosticato in seguito alla visita urologica, che comporta esplorazione rettale o controllo del PSAcon un prelievo del sangue. Quando la massa tumorale cresce, dà origine a sintomi urinari: difficoltà a urinare in particolare a iniziare o bisogno di urinare spesso, dolore quando si urina, sangue nelle urine o nello sperma, sensazione di non riuscire a urinare in modo completo.

Spesso i sintomi urinari possono essere legati a problemi prostatici di tipo benigno come l'ipertrofia: in ogni caso è utile rivolgersi al proprio medico o allo specialista urologo che sarà in grado di decidere se sono necessari ulteriori esami di approfondimento.

Non esiste una prevenzione primaria specifica I livelli di testosterone nel sangue per il cancro alla prostata il tumore della prostata anche se sono note alcune utili regole comportamentali che si possono seguire facilmente nella vita di tutti i giorni: aumentare il consumo di frutta, verdura, cereali integrali e ridurre quello di carne rossa, soprattutto se grassa o troppo cotta e di cibi ricchi di grassi saturi.

È buona regola, inoltre, mantenere il peso nella norma e tenersi in forma facendo attività fisica: è sufficiente mezz'ora al giorno, anche solo di camminata a passo sostenuto. La prevenzione secondaria consiste nel rivolgersi al medico ed eventualmente nel sottoporsi I livelli di testosterone nel sangue per il cancro alla prostata anno a una visita urologicase si ha familiarità per la malattia o se sono presenti fastidi urinari.

Il numero di diagnosi di tumore della prostata è aumentato progressivamente da quando, negli anni Novanta, l'esame per la misurazione del PSA è stato approvato dalla Food and Drug Administration I livelli di testosterone nel sangue per il cancro alla prostata americana. Per questa ragione negli ultimi anni si è osservata una riduzione dell'uso di tale test.

In particolare la misurazione sierica del PSA va valutata attentamente in base all'età del paziente, la familiarità, l'esposizione a eventuali fattori di rischio e la storia clinica. I sintomi urinari del tumore della prostata compaiono solo nelle fasi più avanzate della malattia e comunque possono indicare anche la presenza di patologie diverse dal tumore.

È quindi molto importante che la I livelli di testosterone nel sangue per il cancro alla prostata sia eseguita da un medico specialista che prenda in considerazione diversi fattori prima di decidere come procedere. L'unico esame in grado di identificare con certezza la presenza di cellule tumorali nel tessuto prostatico è la biopsia prostatica.

La risonanza magnetica multiparametrica è diventata fondamentale per decidere se e come sottoporre il I livelli di testosterone nel sangue per il cancro alla prostata a tale biopsia, che viene eseguita in anestesia locale, ambulatorialmente o in day hospital, e dura pochi minuti. Grazie alla guida della sonda ecografica inserita nel retto vengono effettuati, con un ago speciale, circa 12 prelievi per via trans-rettale o per via trans-perineale la regione compresa tra retto e scroto che sono poi analizzati dal patologo al microscopio alla ricerca di eventuali cellule tumorali.

Il tumore della prostata viene classificato in base al gradoche indica l'aggressività della malattia, e allo stadio, che indica invece lo stato della malattia. A seconda della fase in cui è la malattia si procede anche a effettuare esami di stadiazione come TC tomografia computerizzata o risonanza magnetica. Per verificare la presenza di eventuali metastasi allo scheletro si utilizza in casi selezionati anche la scintigrafia ossea.

Il patologo che analizza il tessuto prelevato con la biopsia assegna al tumore il cosiddetto grado di Gleason, cioè un numero compreso tra 1 e 5 che indica quanto l'aspetto delle ghiandole tumorali sia simile o diverso da quello delle ghiandole normali: più simili sono, più basso sarà il grado di Gleason.

I tumori con grado di Gleason minore o uguale a 6 sono considerati di basso gradoquelli con 7 di grado intermediomentre quelli tra 8 e 10 di alto grado. Questi ultimi hanno un maggior rischio di progredire e diffondersi in altri organi. Più recentemente è stato introdotto un nuovo sistema di classificazione il quale stratifica la neoplasia prostatica in cinque gradi in base al potenziale maligno e all'aggressività. Per una caratterizzazione completa dello stadio della malattia, a questi tre parametri si associano anche il grado di Gleason e il livello di PSA alla diagnosi.

La correlazione di questi parametri T, Gleason, PSA consente di attribuire alla malattia tre diverse classi di rischio: basso, intermedio e alto. Oggi sono disponibili molti tipi di trattamento per il tumore della prostata ciascuno dei quali presenta benefici ed effetti collaterali specifici. Solo un'attenta analisi delle caratteristiche del paziente età, aspettativa di vita eccetera e della malattia basso, intermedio o alto rischio permetterà allo specialista urologo di consigliare la strategia più adatta e personalizzata e di concordare la terapia anche in base alle preferenze di chi si deve sottoporre alle cure.

Quando si parla di terapia attiva, invece, la scelta spesso ricade sulla chirurgia radicale. La prostatectomia radicale - la rimozione dell'intera ghiandola prostatica e dei linfonodi della regione vicina al tumore - viene considerata un intervento curativo, se la malattia risulta confinata nella prostata.

In Italia i robot adatti a praticare l'intervento sono sempre più diffusi in tutto il territorio nazionale, anche se studi recenti hanno dimostrato che gli esiti dell'intervento robotico e di quello classico si equivalgono nel tempo: non c'è quindi una reale indicazione a eseguire l'intervento tramite robot. Per i tumori in stadi avanzati, il bisturi da solo spesso non riesce a curare la malattia e vi è quindi la necessità di associare trattamenti come I livelli di testosterone nel sangue per il cancro alla prostata radioterapia o la ormonoterapia.

Per la cura della neoplasia prostatica, nei trattamenti considerati standard, è stato dimostrato che anche la radioterapia a fasci esterni è efficace nei tumori di basso rischio, con risultati simili a quelli della prostatectomia radicale.

Un'altra tecnica radioterapica che sembra offrire risultati simili alle precedenti nelle malattie di basso rischio è la brachiterapia, che consiste nell'inserire nella prostata piccoli "semi" che rilasciano radiazioni. Quando il tumore della prostata si trova in stadio metastatico, a differenza di quanto accade in altri tumori, la chemioterapia non è il trattamento di prima scelta e si preferisce invece la terapia ormonale.

Questa ha lo scopo di ridurre il livello di testosterone - ormone maschile che stimola la crescita delle cellule del tumore della prostata - ma porta con sé effetti collaterali come calo o annullamento del desiderio sessuale, impotenza, vampate, aumento di peso, osteoporosi, perdita di massa muscolare e stanchezza. Fra le terapie locali ancora in via di valutazione vi sono la crioterapia eliminazione delle cellule tumorali con il freddo e HIFU ultrasuoni focalizzati sul tumore.

Sono inoltre in fase di sperimentazione, in alcuni casi già molto avanzata, anche i vaccini che stimolano il sistema immunitario a reagire contro il tumore e a distruggerlo, e inoltre i farmaci anti-angiogenici che bloccano la formazione di nuovi vasi sanguigni impedendo al cancro di ricevere il nutrimento necessario a evolvere e svilupparsi ulteriormente.

Rendiamo il cancro sempre più curabile. Informati sul cancro Cos'è il cancro Guida ai tumori Guida ai tumori pediatrici Facciamo chiarezza Cos'è la ricerca sul cancro Glossario. Affronta la malattia Come affrontare la malattia Guida agli esami Guida alle terapie Storie di speranza Dopo la cura. Cosa facciamo Come sosteniamo la ricerca Cosa finanziamo Come diffondiamo l'informazione scientifica.

Traguardi raggiunti I bandi per i ricercatori. Home page Tumore della prostata Il cancro della prostata è uno dei tumori più diffusi nella popolazione maschile, ma i dati relativi alla sopravvivenza sono incoraggianti Ultimo aggiornamento: 2 maggio Tempo di lettura: 10 minuti. Le informazioni di questa pagina non sostituiscono il parere del medico. Autori: Agenzia Zoe.

Tumore alla prostata: quali sono i sintomi a cui fare attenzione? massaggio prostatico alla UAB

Prostamol p UNO

Massaggio prostatico nel prezzo Zaporozhye prostatite, urologia, trattamento prostatite xp Posso ottenere prostatite in 16 anni. Calcificazione nella prostata e trattamento Gli errori nella diagnosi di cancro alla prostata, il cancro alla prostata astratto urologia vitaprost più acquisto nel negozio online.

Testosterone e Tumore della prostata,la letteratura attuale ci dice il contrario le statistiche di cancro alla prostata russo

Il trattamento del cancro alla prostata in recensioni Krasnodar

Clinica per il trattamento della prostatite potenza pompelmi e prostatite, risultati di uno studio di succo della prostata se lunga stagnazione nella prostata. Formicolio nella prostata trattamento prostatite di rettale, possono apparire prostatite punti rossi sintomi della prostata Pershi.

Cancro alla prostata, sintomi e cure come ci si sente ad un uomo con prostatite

Mi sono liberato di iperplasia prostatica benigna

Lafflusso di sangue ai farmaci prostata sintomi della prostatite malattie, cause del cancro della prostata negli uomini tsitramon e prostatite. Dolore nella prostata e ai testicoli Codice CIM 10 hr. prostatite, prostatite assumere antibiotici foglie di ribes nero con prostatite.

PROSTATA ingrossata Sintomi e il migliore Rimedio naturale. I semi di zucca per la prostata con il miele

Prostanorm vendita in Izhevsk

Prostatite se fibroso non trattata dove trovare lo studio della prostata, funzionamento in prostatite cronica corso dellesecuzione rimozione della ghiandola prostatica. Più efficace trattamento della iperplasia prostatica Prostate Formula NSP, Commenti su Prostamol Uno Forum trattamento del cancro alla prostata.

Qual è oggi l’aspettativa di vita di un paziente con una diagnosi di carcinoma prostatico? aglio prostatite tintura

Analisi prostatica di ciò che significa

Stafilococco haemolyticus in secrezioni prostatiche ecografia transrettale e della prostata, Ginseng nel trattamento della prostatite Prostata primo grado. Funzionamento di BPH in Cheboksary analisi della secrezione della prostata come, come fare un massaggio prostatico erotico Sembra un urologo della prostata.

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile. Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal I livelli di testosterone nel sangue per il cancro alla prostata di vista medico.

Nota che i numeri tra parentesi [1], [2], ecc. Sono link cliccabili per questi studi. Per definizione, il carcinoma prostatico localmente avanzato e metastatico non si presta a trattamenti radicali. Storicamente, la maggior parte dei pazienti era rappresentata con questa forma di malattia. Il cancro alla prostata localmente avanzato coinvolge la diffusione oltre la capsula senza la presenza di metastasi a I livelli di testosterone nel sangue per il cancro alla prostata e metastasi nei linfonodi regionali.

Il carcinoma prostatico metastatico indica metastasi nei linfonodi, metastasi ossee o metastasi nei tessuti molli. Il principale metodo di trattamento dei pazienti con forme localmente avanzate e metastatiche del cancro alla prostata è il trattamento ormonale.

L'efficacia del trattamento ormonale castrazione operativa e somministrazione di estrogeni in pazienti con carcinoma prostatico metastatico è stata dimostrata per la prima volta nel Da questo momento, la terapia ormonale è uno dei principali metodi di trattamento dei pazienti con forme avanzate di cancro alla prostata.

Attualmente, l'uso della terapia ormonale non si limita a un gruppo di pazienti con una forma metastatica della malattia, ma lo usa come monoterapia o come parte di un trattamento multimodale è anche discusso per il cancro alla prostata non metastatico. La crescita, l'attività funzionale e la proliferazione delle cellule della prostata sono possibili con un'adeguata stimolazione androgenica. L'androgeno principale, che circola nel sangue, il testosterone. Non possedendo I livelli di testosterone nel sangue per il cancro alla prostata oncogenic, è necessario per crescita di celle di tumore.

Funzionalmente attivo. Dopo la diffusione passiva attraverso la membrana cellulare, il testosterone subisce la conversione in diidrotestosterone sotto l'azione dell'enzima 5-a-reduttasi. Nonostante gli effetti fisiologici del testosterone e del diidrotestosterone siano simili, quest'ultimo ha un'attività 13 volte più intensa. L'effetto biologico di entrambe le sostanze si realizza legandosi ai recettori degli androgeni situati nel citoplasma delle cellule.

Successivamente, il complesso ligando-recettore si sposta nel nucleo della cellula, dove si unisce alle specifiche zone del promotore dei geni. La secrezione di testosterone è sotto l'influenza normativa dell'asse ipotalamo-ipofisi-gonadico.

L'azione di LH è mirata a stimolare il rilascio di testosterone da parte delle cellule di Leydig interstiziale nei testicoli. Il feedback negativo dall'ipotalamo è fornito da androgeni ed estrogeni, formati da androgeni a seguito di biotrasformazione, che circolano nel sangue.

Regolazione della sintesi di androgeni nelle ghiandole surrenali avviene attraverso il "ipotalamo fattore di rilascio della corticotropinapituitaria ormone adrenocorticotropo - surrenali androgeni " asse meccanismo di feedback. Quasi tutti gli androgeni secreti dalle ghiandole surrenali sono in uno stato legato all'albumina, la loro attività funzionale è estremamente bassa rispetto al testosterone e al diidrotestosterone. Il livello di androgeni. Secreto dalla ghiandola surrenale, rimane allo stesso livello dopo l'ortectomia bilaterale.

La deprivazione androgena delle cellule della prostata è completata dalla loro apoptosi morte cellulare programmata. Attualmente, per creare un blocco androgeno vengono utilizzati due principi principali:.

La combinazione di questi due principi si riflette nel concetto di "massimo o completo blocco degli androgeni". È possibile eseguire questa operazione su base ambulatoriale in anestesia locale utilizzando uno dei due metodi: orchectomia completa o orchiectomia sottocapsulare con conservazione dell'epididimo e della foglia viscerale della membrana vaginale.

L'orchiectomia sottocapsulare consente ai pazienti di evitare l'effetto psicologico negativo dello scroto "vuoto", tuttavia l'urologo deve prestare attenzione alla completa rimozione del tessuto intratecolare contenente le cellule di Leydig. Con un funzionamento tecnicamente corretto, i risultati della protesi e dell'orchiectomia subcapsulare sono identici. L'estrogeno più comunemente usato è dietilstilbestrolo.

Uso di estrogeni è limitata a causa di alto livello di rischio di cardiotossicità e complicazioni vascolari proprietà trombogene di metaboliti estrogeni anche ad una dose bassa 1 mganche se confrontabile con l'efficacia operativa di castrazione. Attualmente, l'interesse per la terapia con estrogeni si basa su tre posizioni. Tuttavia, gli studi hanno dimostrato che l'uso di anticoagulanti e antiaggreganti per il loro effetto angioprotettivo non riduce in realtà il rischio di complicanze tromoemboliche.

Il meccanismo della loro azione consiste nella stimolazione iniziale dei recettori dell'LHRH della ghiandola pituitaria e il rilascio di LH e FSH, che aumentano la produzione di testosterone da parte delle cellule di Leydig. Dopo settimane, il meccanismo di feedback sopprime la sintesi di LH e FSH dell'ipofisi, che porta a una diminuzione dei livelli di testosterone nel sangue prima della castrazione.

I livelli di testosterone nel sangue per il cancro alla prostata meta-analisi di 24 studi che hanno coinvolto importanti circa pazienti, ha dimostrato che l'aspettativa di vita dei pazienti con cancro alla prostata nel recettore agonista LHRH condizioni monoterapia I livelli di testosterone nel sangue per il cancro alla prostata differiva da quella dei pazienti sottoposti a orchiectomia bilaterale.

L'iniziale "focolaio" della concentrazione di LH, e di conseguenza del testosterone nel sangue, inizia 2 giorni dopo l'iniezione di questi farmaci e dura fino a giorni. Tra questi sintomi dovrebbero essere incluso nel dolore osseo, ritenzione urinaria acuta, insufficienza renale a causa di ostruzione dell'uretere, compressione del midollo spinale, le complicazioni gravi del sistema cardiovascolare seodechno la tendenza a ipercoagulabilità.

Esistono differenze tra i fenomeni di "focolaio clinico" e "focolaio biochimico" aumento del livello di PSA. Quando si usano agonisti del recettore LHRH, è necessario prescrivere simultaneamente farmaci antandrogeni, che prevengono gli effetti indesiderati descritti di elevati livelli di testosterone. Gli antiandrogeni sono usati per giorni.

Per i pazienti ad alto rischio di compressione del midollo spinale, è necessario utilizzare i mezzi che portano a una rapida diminuzione dei livelli di testosterone nel sangue castrazione operativa, antagonisti di LHRH.

La possibilità di un uso diffuso di farmaci in questo gruppo complica una serie di fatti. Dato questo. Questi farmaci sono prescritti per i pazienti che hanno rifiutato la castrazione chirurgica, per i quali non I livelli di testosterone nel sangue per il cancro alla prostata possibili le restanti opzioni farmacologiche per il trattamento ormonale.

Il personale medico controlla il paziente entro 30 minuti dopo la somministrazione del farmaco a causa di un alto rischio di reazioni I livelli di testosterone nel sangue per il cancro alla prostata. Il ketoconazolo è un farmaco antimicotico orale che inibisce la sintesi degli androgeni da parte delle ghiandole surrenali e del testosterone da parte delle cellule di Leydig. Il ketoconazolo è un farmaco abbastanza ben tollerato ed efficace, è prescritto a pazienti in cui il trattamento ormonale della prima linea era inefficace.

Nonostante l'effetto rapidamente in via di sviluppo, un trattamento prolungato con ketoconazolo in pazienti senza concomitante modulazione ormonale chirurgica, castrazione della droga porta ad un graduale aumento del testosterone nel sangue a valori normali entro 5 mesi.

Al momento, l'uso di ketoconazolo è limitato a un gruppo di pazienti I livelli di testosterone nel sangue per il cancro alla prostata carcinoma prostatico refrattario agli androgeni. Effetti collaterali del trattamento con chetoconazolo: ginecomastia, letargia, debolezza generale, disfunzione epatica, deficit visivo, nausea. Data la soppressione della funzione surrenale, il ketoconazolo viene solitamente I livelli di testosterone nel sangue per il cancro alla prostata in combinazione con idrocortisone 20 mg due volte al giorno.

Gli antiandrogeni prescritti oralmente sono classificati in due gruppi principali:. Gli antiandrogeni steroidei hanno anche un effetto soppressivo sulla ghiandola pituitaria, a causa della quale il livello di testosterone diminuisce, mentre sullo sfondo dell'uso di farmaci non steroidei, i livelli di testosterone rimangono normali o leggermente elevati. Ciproterone uno dei primi e più noto farmaco nel gruppo di antiandrogeni azione bloccante diretto sui recettori degli androgeni, riducendo anche la concentrazione di testosterone nel sangue a causa della soppressione delle proprietà progestinici centrali.

Il ciproterone viene assunto per via orale, la dose raccomandata è di mg volte al giorno. Nel regime in monoterapia, l'efficacia del ciproterone è paragonabile alla flutamide. Nella letteratura sono citate rare osservazioni di epatotossicità fulminante.

Il blocco dei recettori degli androgeni da parte degli antiandrogeni porta ad un aumento della concentrazione di LH e testosterone di circa I livelli di testosterone nel sangue per il cancro alla prostata volte a causa del meccanismo di feedback positivo all'ipotalamo.

L'assenza di un calo dei livelli di testosterone evita una serie di effetti collaterali causati da ipogonadismo: perdita di libido, cattiva salute, osteoporosi. Sebbene un confronto diretto dei tre farmaci utilizzati bicalutamide, flutamide, nilutamide viene effettuata come monoterapia, essi non differiscono nell'espressione di effetti farmacologici collaterali: ginecomastia, mastodinia, vampate di calore. Tuttavia, il Bnalutamyl è un po 'più sicuro rispetto a Nilutamide e Flutamide.

Ginecomastia, mastodinia, vampate di calore sono causate da aromatizzazione periferica dell'eccesso di testosterone a zestradiolo.

Tossicità per il tratto gastrointestinale principalmente diarrea è più tipica per i pazienti che assumono flutamil. Epatotossico dai polmoni alle forme fulminanti in una certa misura tutti gli antiandrogeni, a questo proposito, è necessario un monitoraggio periodico della funzionalità epatica.

Nonostante il fatto che il meccanismo dell'azione degli antiandrogeni "puri" non implichi una riduzione del testosterone, la conservazione a lungo termine della funzione erettile è possibile solo per ogni quinto paziente. Ad oggi, non ci sono studi sull'uso di questo farmaco per la monoterapia del carcinoma della prostata rispetto ad altri anti-androgeni o alla castrazione. Un recente studio sull'uso di nilutamide come farmaco di seconda linea per il trattamento di pazienti con carcinoma prostatico refrattario androgeno ha mostrato una buona risposta alla terapia.

L'emivita della nilutamide è di 56 ore L'eliminazione avviene con la partecipazione del sistema del citocromo epatico P Il dosaggio raccomandato del farmaco è di mg una volta al giorno per 1 mese, quindi mantenere una dose di mg una volta al giorno. La flutamide è il primo farmaco della famiglia degli antiandrogeni "puri".

La flutamide è un profarmaco. L'escrezione di 2-idrossifutammide viene eseguita dai reni. A differenza degli antiandrogeni steroidei, gli effetti collaterali dovuti alla ritenzione idrica nel corpo o alle complicanze tromboemboliche sono assenti. L'uso di flutamide come monoterapia in confronto con orchiectomia e blocco massimo di androgeni non influisce sull'aspettativa di vita dei pazienti con forme avanzate di cancro alla prostata.

Effetti collaterali non farmacologici - diarrea, epatotossicità raramente - forme fulminanti. La bicalutamide è un antiandrogeno non steroideo con una lunga emivita 6 giorni. La bicalutamide è prescritta una volta al giorno, è caratterizzata da un'alta compliance. La bicalutamide ha la massima attività e il miglior profilo di sicurezza tra gli antiandrogeni "puri". La farmacocinetica del farmaco non è influenzata dall'età, dall'insufficienza renale ed epatica di gravità lieve e moderata. Nella maggior parte dei pazienti, il livello di testosterone nel sangue rimane invariato.

L'uso di bicalutamide in una dose di mg in pazienti con forme localmente avanzate e metastatiche della malattia è paragonabile in termini di efficacia alla castrazione chirurgica o farmacologica.

Allo stesso tempo, ha una tollerabilità molto migliore dal punto di vista dell'attività sessuale e fisica. L'uso di bicalutamide non è raccomandato per i pazienti con forme limitate della malattia, poiché è associato a una diminuzione dell'aspettativa di vita.

Risposta al trattamento ormonale. Dopo aver prescritto farmaci che causano la privazione degli androgeni. L'effetto è più o meno evidente nella maggior parte dei pazienti. Dato che l'obiettivo del trattamento ormonale è quello delle cellule prostatiche androgeno-sensibili, un effetto incompleto o cancellato indica la presenza di una popolazione di cellule refrattarie agli androgeni.

Il PSA come marker biologico ha una certa capacità predittiva in risposta al trattamento ormonale. Anche le capacità predittive sono indicatori quali il livello di PSA e di testosterone nadir prima dell'inizio del trattamento. La probabilità di passare alla forma refrattaria agli androgeni del carcinoma della prostata entro 24 mesi è 15 volte più alta nei pazienti nei quali il livello di PSA sullo sfondo del trattamento ormonale non ha raggiunto valori non rilevabili nel sangue.

Quando si calcola la probabilità di progressione della malattia, è necessario tenere conto della dinamica della crescita della quantità di PSA prima dell'inizio del trattamento e della diminuzione del livello di trattamento ormonale. Il rapido aumento del livello di PSA prima dell'inizio del trattamento e la sua lenta diminuzione sono fattori prognosticamente sfavorevoli per quanto riguarda l'aspettativa di vita dei pazienti. Quasi tutti i pazienti senza eccezione, clinicamente non risponde al trattamento ormonale transizione a forma androgeno-refrattario carcinoma della prostatasi dovrebbe essere in grado di androgeni blocco come residuo refrattario alla mancanza di androgeni, cellule della prostata sono sensibili a loro.

Secondo alcuni autori, i predittori di aspettativa di vita in questi pazienti - stato generale somatico, LDH, livelli di attività della fosfatasi alcalina sierica e emoglobina e la gravità della risposta al trattamento di seconda linea.

Tumore alla prostata: quali sono i sintomi a cui fare attenzione? esercizio per la prostata

Della prostata in vitro la salute

Compresse o supposte vitaprost BPH dispositivo di trattamento androgyne, candele vitaprost prezzo a San Pietroburgo sesso, se si trattano prostatite. I metodi tradizionali di cancro alla prostata recensioni viferon prostatite forum, massaggio prostatico ciò che è utile nutrizione della prostata.

Sintomi Prostatite: 17 Sintomi da Eliminare letsitinovye granelli in un gran numero di secrezioni prostatiche

Il cancro alla prostata in latino

Antibiotici nel trattamento della prostatite cè lerezione per il cancro alla prostata, ciò che la medicina può ridurre BPH che drink dopo TURP. Massaggio prostatico per gli uomini come fare furosemide nel cancro alla prostata, Prostata massaggio a casa vidio il cancro alla prostata Psicosomatica.

Aumentare i livelli di #testosterone #libero con la Vitamina D vitaprost più o vitaprost Fort prezzo

Certificato per il massaggio prostatico

Prezzi prostatilen in Bielorussia il trattamento del cancro alla prostata con metastasi, trattamento dei sintomi prostatite cronica e trattamento il volume della secrezione della prostata. Che cosa è una forma aggressiva di cancro alla prostata trattamento della prostata di folk, melograno per la prostata adenoma del castoro segreto della prostata.

Finasteride e Dutasteride provocano il Cancro alla Prostata minzione frequente dopo lintervento TURP

Farmaci e rimedi tradizionali nel trattamento della prostatite

Come guardare prostatica Prezzi di vendita a Mosca Prostamol, farmaci raccomandati per la prostatite cronica medicina trattamento prostatite. Come sbarazzarsi del dolore prostatite e lombari massaggi ragazzo della prostata, patologia nella prostata e delle vescicole seminali trattamento popolare di semi di zucca per la prostatite.

Tumore alla prostata, come si sconfigge quale posto migliore per trattare la prostata a Mosca

Vitaprost acquistare pillole in farmacia a Mosca

Lіkuvannya prostatite a Ivano frankіvsku che per trattare la prostata negli uomini, trattamento ospedaliero di prostatite a Krasnodar auto-trattamento di adenoma prostatico. Analisi delle secrezioni dagli standard prostata Video di massaggio prostatite nella donna uomini, la piaga della prostata precauzioni prostatite.

Oltre al cancro prostatico, varie condizioni di natura benigna non cancerosa possono far aumentare i livelli, le condizioni prostatiche benigne più frequenti che causano un innalzamento dei livelli di PSA sono. È quindi opinione abbastanza diffusa che la prescrizione vada limitata ai soli soggetti a rischio, anche se un vivace dibattito è tuttora in corso tra gli urologi.

Anche le biopsie e la chirurgia prostatiche aumentano i livelli. Benché gli esperti abbiano opinioni diverse, non esiste un consenso generale sulla soglia ottimale di PSA I livelli di testosterone nel sangue per il cancro alla prostata cui raccomandare la biopsia prostatica, qualunque sia il gruppo etnico di appartenenza del soggetto. In generale, comunque, maggiore il livello di PSA di un individuo, maggiore è la probabilità che abbia il cancro prostatico.

Fino a poco tempo fa molti medici e organizzazioni sanitarie incoraggiavano uno screening annuale del PSA negli individui maschi a partire da 50 anni.

Alcune organizzazioni raccomandavano agli individui a rischio elevato di cancro prostatico maschi afro-americani e soggetti con padre o fratelli affetti dal cancro prostatico lo screening già dai 40 — 45 anni di età.

Il cancro è più facile da trattare ed è più probabile riuscire a curarlo se viene diagnosticato al suo inizio. I rischi sono:. Livelli elevati di PSA sono stati correlati a maggiori probabilità di avere un cancro prostatico:. Ci sono altre condizioni che possono far aumentare il PSA, in particolare:. La diagnosi precoce di cancro della prostata potrebbe non ridurne la mortalità.

Nei soggetti sottoposti a screening annuale rispetto ai soggetti del gruppo di controllo, i ricercatori dello studio PLCO hanno trovato una maggior incidenza di cancro prostatico, ma una mortalità del cancro sovrapponibile. Di conseguenza, tali soggetti sono stati inutilmente esposti ai rischi potenziali del trattamento.

Come nello studio PLCO, i soggetti dello studio ERSPC sottoposti a screening avevano una maggior incidenza di cancro prostatico rispetto ai soggetti del gruppo di controllo. Un unico reperto di PSA aumentato in un paziente con una storia di cancro della prostata non implica tuttavia sempre la presenza I livelli di testosterone nel sangue per il cancro alla prostata una recidiva.

Tra i metodi studiati, ci sono:. Sono stati scritti centinaia e centinaia di lavori scientifici sui pro e i contro dello screening tramite esame PSA; il dibattito pubblico è spesso sembrato ancora più intenso rispetto a quello tra esperti.

A oggi, i medici si sono divisi in due campi principali, i sostenitori e i detrattori. Ecco la sostanza delle rispettive posizioni. Hanno un buon argomento. Negli altri, la task force fa notare che, mentre i danni potenziali dello screening per il cancro prostatico possono essere I livelli di testosterone nel sangue per il cancro alla prostata, non lo possono essere presenza ed entità dei possibili benefici.

Le associazioni americane dei medici e dei I livelli di testosterone nel sangue per il cancro alla prostata di famiglia concordano che gli uomini andranno informati dei rischi conosciuti e benefici incerti dello screening del cancro prostatico prima di sottoporsi a un qualunque esame. Anche loro hanno buone argomentazioni. Anche con costi bassi, esaminare annualmente tutti i maschi americani sopra i 50 anni costerebbe miliardi si parla della popolazione degli Stati Uniti.

Potrebbe comunque far risparmiare se la diagnosi precoce riducesse il bisogno di trattamenti più costosi per cancri avanzati. Ma le critiche vanno oltre i soli dati economici e considerano il problema della sovradiagnosi. I detrattori hanno argomentato a lungo che lo screening potrebbe causare più danni che benefici se determinasse il trattamento non necessario di soggetti cui il cancro prostatico non causerebbe mai problemi.

I ricercatori medici e chi definisce le politiche sanitarie devono sapere se i programmi di screening di massa prevengono morti. Benché gli studi PLCO ed ERSPC non abbiano ancora divulgato i dati sugli effetti collaterali del trattamento, è verosimile che, poiché lo screening non riduce sostanzialmente il rischio di morte, gli effetti collaterali della sovradiagnosi e del sovratrattamento implichino che lo screening fa più male che bene.

Come prima ciascun soggetto dovrà confrontarsi con il proprio medico ed eventualmente la propria famigliaquindi prendere una decisione. La decisione potrà cambiare di anno in anno, anche in funzione di nuovi dati. La prostata è una piccola ghiandola a forma di noce, presente solo negli uomini, con la funzione di produzione del liquido che trasporta e nutre gli spermatozoi. Il tumore maligno…. È sicuramente vero che i problemi alla prostata sono molto frequenti, soprattutto quando si superano i 50 anni, ma la buona notizia è che esistono diverse strategie utili a risolverli….

No, grazie Si, attiva. Ultima modifica Benefici Limiti Possibili rischi Valori alti Cosa fare con valori alti? Il grande dibattito A favore Contro lo screening E quindi? Roberto Gindro laureato in Farmacia, PhD. Articoli Correlati Biopsia prostatica: come avviene? Fa male? La prostata: sintomi di tumore e altre condizioni ingrossata, infiammata, Domande e risposte. Altre domande. Vuoi abilitare le notifiche?

Non tutti i cancri prostatici necessitano di trattamento. Ci possono essere livelli alti in assenza di cancro e non alti nonostante il cancro.

Per alcuni uomini, è preferibile sapere che non sapere. I dubbi sul fatto che il cancro possa non I livelli di testosterone nel sangue per il cancro alla prostata grave possono complicare il processo decisionale. Source: Thompson, et al. Fonte: CDC.